Oliviero Alotto

Oliviero Alotto per più di dieci anni ha lavorato nel mondo sociale, contribuendo a costruire progetti come il “Treno della memoria” Treno della Memoria che da anni accompagna i ragazzi di tutta Italia a visitare Auschwitz e Birkenau. Si è occupato di migranti, rom e richiedenti asilo. Ha collaborato con l’associazione contro le mafie LIBERA, dando in particolare vita alla rete FLARE, rete sociale europea contro la criminalità organizzata.

PIN_1842-1.jpg
Sempre più focalizzato sulla cucina vegetale e salutista, ama scoprire la cucina del mondo viaggiando. Quando non viaggia corre, in particolare in montagna e su lunghe distanze. Da qualche mese ha aperto un blog nel quale racconta della sua passione per la corsa e della sana alimentazione in particolare nel mondo dello sport in particolare tra corsa e bici. Appassionato di caffè e alimenti funzionali, su questi due ambiti sta concentrando la sua professionalità, nello sviluppo di nuovi prodotti. Dal 2017 responsabile dell’associazione Slow Food Torino.
Nel 2019 ha corso in Groenlandia per 250 km in solitaria per raccontare lo scioglimento dei ghiacciai, cerca di unire la sua passione per la corsa e la bici con il bisogno di raccontare un mondo trasformato dai cambiamenti climatici, con il sogno di sensibilizzare il mondo sull’importanza di salvare il pianete e l’ambiente. Per 3 anni ha preso parte al progetto di sensibilizzazione sulla raccolta dei rifiuti ideato da Roberto Cavallo “keep Clean and Run”.

Amante della corsa e della bici, utilizza questi strumenti per raccontare il territorio e parlare di cambiamenti climatici. Tra le sue gare da finisher figurano: Marathon des Sables, Tor des Geants, 4k, Sila 3 vette, Corsa della Bora, Transgrancanaria, Deserto del Gobhi, Oman by UTMB, diverse maratone, Il Passatore, 24 e 12 h su circuito.

www.olivieroalotto.it
Facebook olivieroalotto
Instagram: olivieroalotto

0 WooCommerce Floating Cart
ACQUISTA ANCORA 50 € PER OTTENERE LA SPEDIZIONE GRATUTITA.

Nessun prodotto nel carrello.